L’inglese a casa

Introdurre una lingua straniera nel quotidiano è il modo migliore per apprenderla.

Credits: Pinterest
Credits: Pinterest

Tranquille, non dovete mettervi in casa tavolini-Union Jack e nemmeno convertirvi allo Shabby Chic! Un corso di inglese (o di qualsiasi altra lingua) è sicuramente importante per gettare le basi da cui partire, ma è importante non relegare l’apprendimento alle – spesso poche – ore di lezione. Ovviamente non sto dicendo che nel tempo libero uno possa prendere l’aereo e portare l’allegra brigata a prendere un thè dalla regina, ma basta seguire alcuni semplici accorgimenti per portare l’inglese anche a casa, introducendolo nella normale routine dei vostri figli. Quante volte, per esempio, ci ritroviamo a lottare per strapparli dalla televisione, generalmente con scarsi risultati?! A me succede già ora che mio figlio ha due anni, non oso pensare cosa accadrà quando ne avrà qualcuno di più…quindi, piuttosto che arrabbiarsi e strillare (strillare?! chi, io?!), concediamo pure un cartone animato in più, purché sia in inglese! Se avete l’abbonamento a Sky, per esempio, saprete già che per ogni programma, cartoni animati compresi, potete impostare la lingua che preferite, italiano o originale, che solitamente è in inglese! Quindi quando non ne posso più dell’ennesima puntata della Paw Patrol e di Alex che non vuole andare dal dentista, tasto giallo,  e via…si ascolta in inglese! Così io mantengo allenato l’ascolto, e mio figlio fa una full immersion di inglese per 20 minuti! Capisce? Non so, non credo, ma è un inizio per abituare orecchie e cervello ad una nuova lingua. Mi rendo conto che  i bambini un po’ più grandi possono essere difficili da convincere, ma cerchiamo di farla vivere loro come una sorta di avventura, un gioco per immaginarsi in un posto nuovo….o semplicemente come l’unica opportunità per non spegnere la tv!!! Come alternativa a Sky, potete noleggiare dei DVD in biblioteca o ricorrere all’amato youtube.

NickJr
NickJr

Nei momenti in cui leggete assieme, proponete qualche libro in inglese. Nei post precedenti ho dato qualche consiglio per delle letture in inglese, diverse a seconda dell’età. A me piace molto andare in biblioteca con mio figlio, per lui è un gioco esplorare quella sala a misura di nano, e poter prendere tutti i libri che vuole dagli scaffali (cosa che gli impedisco di fare quando siamo in libreria!)…di solito le biblioteche sono abbastanza fornite di libri in diverse lingue, soprattutto ora che le città sono sempre più multietniche. L’altro giorno ho riso un sacco quando siamo usciti con un libretto in cinese, e mio figlio, attraversando l’aula studio piena di ragazzi, ha creato lo scompiglio mostrando a tutti il libro che la mamma gli stava facendo portare a casa, ovviamente tra le risate generali!!!

Credits: thislittlestreet.com
Credits: thislittlestreet.com

Un altro accorgimento, è quello di ripetere brevi espressioni nelle più comuni situazioni quotidiane. Un “let ‘s go” prima di uscire, al posto del solito “andiamo”, oppure un thank you” o un bye bye”, aiutano il bambino a familiarizzare fin da subito con le prime parole straniere. E poi, perché non organizzate una bella merenda in stile inglese?! Magari a breve potremmo approfondire l’argomento con un post mirato…intanto fatemi sapere che ne pensate di questi semplici consigli! Io aspetto i vostri!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...